Supercoppa LNP, Roseto abdica sono nel finale contro Juve Caserta

CASERTA – La Juve Caserta si aggiudica la prima gara del girone arancione di  Supercoppa LNP (nell’altro match vittoria di Montegranaro su San Severo) contro gli Sharks con il punteggio di Gli “squali” lottano per tutto il match, salvo abdicare nelle battute finali, dopo aver condotto  addirittura per gran parte del match, arrivando anche sul + 14 sul 18-32  a metà secondo quarto. Ottima la prova del pacchetto esterni campano (privo di Swann) con Hassan, Carlson e Giuri tutti in doppia cifra, solida quella dell’ex nazionale Cusin. Coach D’Arcangeli, invece, ha dovuto fare a meno di Oliva, Giordano e Bayehe, quest’ultimo in panchinasolo per onor di firma: ottima la gara di Lattin, 18 e 18 rimbalzi per il centro americano, 13 per Nikolic , 11 per Pierich.

Roseto che comunque non sfigura affatto contro una delle possibili outsider del campionato , in un campo tra l’altro molto caldo: il momento migliore a cavallo tra fine primo quarto e primi sei minuti del secondo, quando gli squali piazzano un break firmato Pierich, Lattin e Nikolic; Caserta tenta di rientrare ma le spallate rosetane sono importanti e con Mouaha e Mabor resiste, prima dei due canestri di fila di Hassan e Carlson prima dell’intervallo. Ad inizio terzo periodo gli Sharks cominciano ad avere problemi di falli e i padroni di casa prima rimontano e successivamente sorpassano grazie a due triple in fila di Marco Giuri. I biancazzurri tentano il tutto per tutto negli ultimi dieci minuti: Lattin è indemoniato sotto le plance, Canka riporta gli
Sharks sul meno 1, ma ancora Carlson e Hassan ristabiliscono le distanze, con i campani più lucidi, e nei minuti conclusivi gestiscono il margine di vantaggio fino alla fine.

Prossimo appuntamento previsto per Mercoledì 11 Settembre alle ore 20:30, con i biancazzurri che ospiteranno Montegranaro nella seconda giornata di Supercoppa.

Read Previous

Jova Beach Party: manager, in Abruzzo bilancio positivo “Niente causa contro Vasto”

Read Next

Orso bruno marsicano avvistato a Case Pente. WWF e Legambiente: Centrale SNAM incompatibile con quel territorio