L’AQUILA – Dopo l’annuncio della Lega di non  partecipare alle sedute del Consiglio regionale in assenza di un  chiarimento in seno alla maggioranza regionale di centrodestra,  mini-summit della coalizione.
Intorno ad un tavolo, tra gli altri, il presidente della  Regione, Marco Marsilio, e l’assessore regionale al Bilancio
Guido Liris, ex vice sindaco dell’Aquila. La volontà di Fdi e di  Fi è quella di chiudere la partita prima della pausa estiva.  Saltata la giunta straordinaria di domani che doveva  ratificare le nomine dei capi Dipartimento e dei due direttori  generali delle Asl dell’Aquila, Roberto Testa, e di Chieti, Francesco Zavattaro, si sta pianificando una verifica di  maggioranza e poi una seduta di Giunta nella giornata di  venerdì. A determinare lo strappo la firma da parte di Marsilio  dei decreti di nomina dei due manager Asl, secondo la Lega,  senza condivisione. Domani, nella seduta di giunta oramai saltata, secondo i beni informati, era anche pronta per essere firmata la delibera per la nomina dell’attuale Manager della Asl di Teramo Roberto Fagnano a direttore dell’Agenzia Sanitaria Regionale. A questo punto il tutto è rinviato alla prossima settimana.