Breaking News :

Strade provinciali, il consigliere Flajani interviene nella diatriba tra Monticelli e Di Bonaventura

ARSITA – “Un inutile battibecco che danneggia i cittadini” così Stefano Flajani, consigliere comunale di Arsita eletto nella lista di CasaPound Italia riguardo allo scaricabarile in corso tra l’ex consigliere regionale Monticelli ed il Presidente della Provincia di Teramo Di Bonaventura.

“Ci si accapiglia in maniera pretestuosa su di un piano che – in ogni caso – resta molto critico ed insufficiente a garantire la viabilità minima per le zone interne. Scorrendo infatti l’elenco degli interventi finanziati dal Masterplan della Regione, saltano subito all’occhio alcune situazioni paradossali: si pensi ad esempio che sulla SP34 sono previsti interventi solo nel tratto che và da Bisenti (sede di un distretto sanitario di base) ad Arsita, mentre nulla è previsto per il tratto da Arsita a Roccafinadamo, che in alcuni punti è addirittura monocorsia e che è essenziale per il raggiungimento dell’ospedale di Penne, geograficamente più vicino rispetto a quello di Teramo. L’isolamento di Arsita – continua Flajani – risulta ancora più rimarcato dal fatto che non sono previsti interventi sulla SP73 nè sulla SP52, essenziali per rendere più agevole il raggiungimento delle zone interne ed in particolare della Val Fino”

“E’ inutile – continua Flajani – sistemare le strade per il Giro d’Italia se poi non si coglie l’occasione per integrare questi interventi all’interno di un più ampio ed organico piano di sistemazione delle strade interne, senza il quale intere zone resterebbero isolate, limitando sia la mobilità degli abitanti che il potenziale turistico. All’interno del Consiglio Comunale di Arsita – conclude Flajani – insieme all’altro consigliere di minoranza Annecchini chiederemo alla Giunta di occuparsi della vicenda e di sottoporre la questione all’ANAS, sotto la cui competenza ricadono le strade bisognose di interventi”

Read Previous

Teramo a Spicchi, Laura Biancacci non è più il preparatore atletico biancorosso

Read Next

WWF, al lavoro per l’Orso bruno marsicano