TERAMO – Il direttivo Uil fpl Teramo sanità lancia una petizione perché la Asl non risponde e continua a togliere stalli gratuiti. Chiediamo a gran voce di estendere in questo momento critico la possibilità di accedere gratuitamente al parcheggio a pagamento a tutti lavoratori ed utenza. Protestiamo in silenzio. Lo stesso silenzio della Asl alle nostre richieste.

Il direttivo Uil fpl Teramo sanità fa presente che a causa dell’emergenza COVID-19, tutti gli spazi destinati al parcheggio libero nelle aree circostanti il Presidio Ospedaliero G. Mazzini di Teramo, sono stati ridotti notevolmente per essere destinate, giustamente, alle attività di sicurezza sanitaria. Attualmente quasi tutti gli operatori sono costretti ad utilizzare il parcheggio a pagamento per garantire la continuità assistenziale e non creare disservizio per eventuali ritardi dovuti alla ricerca del parcheggio in questo momento critico;

Si chiede quindi di voler disporre, per tutto il periodo “emergenza COVID-19”, l’ utilizzo gratuito a tutti gli utenti e Operatori sanitari (e la sospensione dell’abbonamento per coloro che ne usufruiscono)degli attuali parcheggi a pagamento.

Ed in più come da diversi anni la Uil fpl chiede, a termine della fase emergenziale, di voler ripristinare gli standard urbanistici, così come stabiliti dal Decreto Ministeriale 1444 del 1968, segnatamente alla porzione di terreno da destinare a parcheggio, vale a dire, della quota prevista in sede di titolo edilizio di circa 10.000 mq di parcheggio libero che attualmente non vengono rispettati come più volte fatto presente e che metterebbe in condizione pure l’utenza di poter usufruire di tali parcheggi.

La petizione:

https://www.change.org/p/asl-teramo-richiesta-di-sospensione-pagamento-parcheggio-multipiano-ospedale-mazzini-teramo?recruiter=1087307080&utm_source=share_petition&utm_campaign=share_for_starters_page&utm_medium=whatsapp&recruited_by_id=c7c2dcd0-9127-11ea-a0db-030182faa439