Parco Gran Sasso e Univaq: una convenzione per promuovere le attività del Giardino Alpino Universitario di Campo Imperatore

ASSERGI – In questi giorni l’avv. Tommaso Navarra, Presidente dell’Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga e il prof. Guido Macchiarelli Direttore del Dipartimento di Medicina Clinica, Sanità Pubblica, Scienze della Vita e dell’Ambiente (MESVA) dell’Università degli Studi dell’Aquila hanno firmato una convenzione, di durata annuale, i cui contenuti principali riguardano: la tutela ambientale, la ricerca scientifica, la divulgazione naturalistica, riconoscendo al Giardino Botanico Alpino Universitario ‘Vincenzo Rivera’ l’alto valore culturale, scientifico e storico.

L’Università dell’Aquila, ente proprietario, nel 1950 realizzò il Giardino Alpino per iniziativa del Prof. Vincenzo Rivera, già docente di botanica all’Università di Roma e primo Rettore dell’Università dell’Aquila. Il Giardino, riconosciuto dal Consiglio Nazionale delle Ricerche, si trova ad una quota di 2117 m nel cuore del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga ed è gestito dalla sezione di Scienze Ambientali del Dipartimento MEVSA.

“La sinergia tra l’Ente Parco e l’Università dell’Aquila – dichiara il Presidente del Parco Avv. Tommaso Navarra – è di fondamentale importanza per la pianificazione delle azioni da compiere sul territorio e per la valorizzazione delle attività di ricerca e tutela, avvalendosi delle reciproche conoscenze e competenze. Abbiamo fortemente voluto questa sinergia istituzionale nella piena consapevolezza del ruolo essenziale dell’Università e del valore storico nonché identitario per l’intera Comunità del Parco del Giardino Alpino di Campo Imperatore”.

“Sono sicuro che la collaborazione con l’Ente Parco porterà ottimi risultati e troverà utili spunti futuri di relazione anche in altri settori – dichiara il Prof. Guido Macchiarelli Direttore del Dipartimento di Medicina Clinica, Sanità Pubblica, Scienze della Vita e dell’Ambiente (MESVA) dell’Università degli Studi dell’Aquila – con lo scopo prioritario di ricerca e di studio della flora, per la conservazione, tutela e gestione del patrimonio vegetale dell’Area Protetta”.

Utile apporto tecnico-scientifico alla realizzazione e alla sottoscrizione della convenzione è intervenuta ad opera della Prof.ssa Loretta G. Pace, responsabile scientifico del Giardino Alpino, del Rettore dell’Università dell’Aquila Dott. Edoardo Alesse, del Direttore del Dipartimento MESVA Prof. Guido Macchiarelli e della Consigliera Dott.ssa Piera Lisa Di Felice, rappresentante delle Associazioni Ambientaliste riconosciute a livello ministeriale in rappresentanza di tutto il Consiglio Direttivo dell’Ente.

Read Previous

Tappa del Giro d’Italia il 14 maggio da San Giacomo a Notaresco. Domani il “Trofeo senza fine” a Teramo

Read Next

Suicidio in carcere, Marsilio: “Sono scioccato”