Ancarano, arrivano le mascherine per le famiglie e le uova di Pasqua AIL per i più piccoli

ANCARANO – Il Sindaco di Ancarano Pietrangelo Panichi accompagna con una lettera l’augurio alla comunità per le festività pasquali, indirizzandola ai bambini e alle bambine ancaranesi, cogliendo l’occasione per ringraziare ciascuno del sacrificio svolto finora e sottolineando l’importanza di proseguire nella solidarietà e nella responsabilità.

240 sono le mascherine distribuite e 229 le uova che contribuiranno all’aiuto alla ricerca per la cura delle leucemie, dei linfomi e del mieloma.

“Abbiamo inteso porre l’accento sulle privazioni che ogni ragazzo della nostra collettività ha subíto in questo tempo di misure restrittive” dichiara Panichi “complimentandoci per lo sforzo avuto e sapendo bene di quanto il prezioso contributo dei nostri ragazzi, custodi del “dopo” e del futuro, sia utile al superamento di questa grande crisi emergenziale”.

“Consapevoli poi di come stiano già affrontando questo tempo difficile con il supporto della saggezza dei loro nonni, abbiamo trasmesso le mascherine, strumento utile per la prevenzione e la diffusione del contagio dei loro cari”. “L’intera comunità ancaranese si è manifestata ligia all’osservanza delle norme, per questo e in ragione di una Pasqua vicina, con un messaggio di speranza abbiamo voluto esprimere la nostra vicinanza ai più piccoli e alle loro famiglie con una sorpresa in più contenuta nell’uovo di Pasqua”.

“Il sostegno alla ricerca scientifica è un piccolo gesto che avvalora l’obiettivo di coesione sociale in questo periodo in cui la salute assume un ruolo centrale nella vita e per i diritti di tutti”.

Read Previous

Scuola, nessun taglio docenti in Abruzzo: Ministero accetta richiesta sindacati

Read Next

Coronavirus, altri 7 casi positivi a Teramo (96 in totale) e 6 morti: l’annuncio del Sindaco D’Alberto