TERAMO – “Nessuno spazio ai fascisti, Di Bonaventura vergnogna“. E’ lo striscione che campeggia da questa notte a Teramo presso i giardini “Marco Pannella” della Provincia di Teramo. Il riferimento è al contestato convegno sulle Foibe che si terrà nel pomeriggio nella sala consiliare “Giovanni Paolo II” in via Civitello a Notaresco.

L’evento, promosso dall’Ass.ne culturale Nuove Sintesi, con il Patrocinio del Comune, si aprirà con i saluti del sindaco Diego Di Bonaventura, del consigliere regionale Toni Di Gianvittorio e della docente Concetta Ettorre, componente dell’associazione Nuove Sintesi. Il preambolo sarà affidato al Prof. Vincenzo Verducci mentre relazionerà sul tema Emanuele Piloni (Ass. Naz.le Venezia Giulia e Dalmazia.

In settimana, sull’evento, era arrivata la dura contestazione da parte del Centro Politico Comunista Santacroce di Teramo, con la contestuale richiesta di dimissioni nei confronti del Presidente Di Bonaventura.