Montorio, minoranza propone intitolazione scuola materna o nido al prof Antonio Valleriani

MONTORIO – “La minoranza propone di intitolare la Scuola Materna di via G. Leopardi o l’Asilo Nido al professor Antonio Valleriani, figura di rilievo e valore aggiunto per la nostra comunità. Col suo impegno ed i suoi studi costanti sui temi pedagogici ed educativi ha infatti aiutato e stimolato insegnanti, educatori e l’intero mondo della scuola cittadino a mettere in atto azioni e strategie migliorative per la crescita delle future generazioni”. Lo dichiarano, in una nota congiunta, i consiglieri di minoranza Marco Citerei e Gabriella Zuccarini di “Montorio che Vive”, Andrea Guizzetti e Paolo Sacchini di “Montorio Avanti Insieme”, Mario Colangeli e Alessia Nori del “Gruppo Misto” che hanno presentato formale richiesta indirizzata al Sindaco ed a tutti i consiglieri comunali.

Antonio Valleriani è stato per diversi anni Dirigente Scolastico e, prima ancora, insegnante nella scuola elementare; un “maestro” per diverse generazioni di docenti grazie anche alla sua “magistrale” opera di formatore. Allievo di Mauro Laeng all’Istituto Magistrale di Teramo si è poi laureato in Pedagogia all’Università de L’Aquila. Valleriani si è interessato di problemi di filosofia dell’educazione, in particolare ha approfondito il rapporto tra pedagogia, ermeneutica, retorica ed estetica letteraria, implementando gli studi di Ricoeur, Jauss e Iser in campo pedagogico-didattico. Ha curato, Andromeda, diverse pubblicazioni: “Verso l’oriente del testo”; “Il viandante e la sua strada”; “Ri-pensare la cultura formativa dell’ambiente”; “Il gioco, il volto e la maschera”. Sempre per Andromeda ha pubblicato un libro sull’universo culturale della ceramica di Castelli: “Figure dell’esperienza”. Ha mostrato interesse per la filosofia della differenza e ha studiato in seguito la cultura barocca, pubblicando volumi come “L’educazione nell’epoca barocca” del 2004; “Pellegrini nel labirinto del modo e del vivere. Graciàn e Comenio educatori del barocco” del 2006 e “Al di là dell’Occidente. La svolta neobarocca dell’educazione” del 2009. Ha collaborato, pubblicando saggi, con riviste specializzate di pedagogia, quali “I problemi della pedagogia” e “Rassegna di Pedagogia” e con periodici di didattica come “Scuola Italiana Moderna”.

 

Intensi sono stati gli ultimi anni della sua significativa vita professionale, caratterizzati dalla collaborazione con l’Università di Ferrara e la rivista di filosofia “Prospettiva Persona” di cui ha diretto la collana “Raccontiamo la Pedagogia”, spazio critico di ricerca e studio sulla formazione. L’improvvisa morte, avvenuta nel novembre 2009, ha interrotto il suo impegno di ricerca intrapreso con le università di Madrid, Lisbona, Città del Messico e Kisangani (Congo), mettendo in luce il carattere internazionale dell’opera di Antonio Valleriani.

 

“Il suo impegno culturale e civile sollecita tutti noi a formalizzare la richiesta di intitolazione al professore Antonio Valleriani, viste le affinità culturali e territoriali, dell’istituto della Scuola Materna oppure dell’Asilo Nido” continuano i consiglieri Marco Citerei, Gabriella Zuccarini, Andrea Guizzetti, Paolo Sacchini, Mario Colangeli e Alessia Nori. “Si chiede quindi di avviare tutte le procedure di legge, tramite la Commissione Toponomastica presieduta dall’ex Presidente del Consiglio regionale, Egidio Marinaro, al fine di concretizzare tale riconoscimento ad uno studioso che ha dato lustro alla nostra cittadina con il suo impegno intellettuale, civile, culturale e apolitico, con lo scopo del bene comune” concludono i consiglieri di “Montorio che Vive”, “Montorio Avanti Insieme” e del “Gruppo Misto”.

 

Read Previous

Calcio D, derby elettrizzante al Fadini tra Giulianova e Sn Notaresco

Read Next

Il partito del lavoro: la serie di incontri del PD Abruzzo