SERIE D, TRA I SETTE ANTICIPI SPICCA IL DERBY REAL GIULIANOVA – PINETO

Un turno stravolto dall’imminente disputa del quarto turno infrasettimanale della stagione. Sono ben sette gli anticipi previsti per la giornata di sabato a fronte delle sole tre gare in programma, regolarmente, di domenica. Due, su tutti, almeno gli scontri di un certo interesse per tanti motivi. Al Giovanni Paolo II va in scena la sfida tra la capolista Matelica, arrabbiata dopo la sconfitta a sorpresa di Jesi e una lanciata Recanatese. Sicuramente un duro ostacolo per la prima della classe che vuole respingere gli assalti del Cesena. Di contro i leopardiani, per provare a fare il colpaccio, puntano sulla coppia d’oro offensiva, Pera – Sivilla. Al Dino Manuzzi Orogel Stadium, ma con inizio alle ore 18, fari puntati sulla gara tra Cesena e Vastese. I bianconeri, dopo essere tornati a -4 dal primo posto, non possono permettersi passi falsi in attesa di ulteriori rinforzi, di contro, la squadra di Fabio Montani vuole cancellare lo stop nel derby contro il Real Giulianova. Bella sfida quella che si prospetta tra gli attaccanti romagnoli, Ricciardo – Tortori – Alessandro e quello aragonese Leonetti, vero sogno nel cassetto della dirigenza cesenate. Bianconeri che, comunque, hanno operato tre cessioni, Cola, Bisoli e Stikas hanno lasciato la squadra del tecnico Angelini. Il derby del Rubens Fadini tra Real Giulianova e Pineto, tra i tanti motivi di interesse dovuti al campanilismo, mette di fronte due delle squadre più in forma del momento, entrambe reduci da tre successi consecutivi che hanno permesso, a giallorossi e biancocelesti, di piombare in zona play off. I due tecnici sono alle prese con delle defezioni importanti ma, certamente, non mancherà lo spettacolo. Con tre giocatori in più nel motore il Notaresco, due punti nelle ultime tre gare, vuole tornare alla vittoria ospitando al Savini il Montegiorgio, formazione neopromossa ma che merita il totale rispetto perché ben allenata, dall’ex giocatore del Parma, Massimo Paci e che presenta diversi volti nuovi nel proprio organico. Gli innesti di Sieno, Ruci e Laringe, però, sono acquisti di qualità per la società del presidente Di Giovanni che punta giustamente e non può prescindere dai talentuosi under, entrambi 2001, Fabriani e Blando. Con un Dos Santos in più nel motore, il Francavilla, al Valle Anzuca, prova a tornare alla vittoria che manca addirittura dal 28 Ottobre scorso, contro un Santarcangelo che rischia di perdere i pezzi pregiati della propria rosa. Con l’organico rivoluzionato dalla finestra di mercato, l’Avezzano cerca il riscatto dopo due ko di fila, al Dei Marsi arriva la Savignanese. Importante anche la sfida del Villa San Filippo con la Sangiustese, nuova terza forza del girone che ospita il Forlì a caccia di continuità dopo il pari contro il Notaresco. Come ricordato sono tre le sfide in calendario domenica: per il Castelfidardo, al Galileo Mancini, ostacolo Campobasso, ovvero una delle formazioni più rinforzate dagli innesti suppletivi, al Macrelli la Sammaurese se la vedrà contro la Jesina, galvanizzata dalla vittoria contro la capolista Matelica mentre, sul neutro di Trivento, alle ore 14, a porte chiuse, per decisione del Prefetto, andrà in scena l’atteso derby molisano tra Olympia Agnonese ed Isernia.

Read Previous

CONFESERCENTI, VIA AI SALDI INVERNALI IN ABRUZZO DAL 5 GENNAIO 2019

Read Next

ACQUA DEL GRAN SASSO, CONFRONTO SINDACO E FORUM H20: CHIESTO IMPEGNO DI REGIONE E GOVERNO PER LA SICUREZZA