Roseto, revoca assessori. Nugnes: decisione elettorale e tardiva

ROSETO – “La decisione del sindaco Di Girolamo di revocare gli assessori Petrini e Vannucci arriva fuori tempo massimo e a farne le spese sono i cittadini rosetani che da mesi subiscono l’immobilismo di una giunta e di una maggioranza divise e ostaggio di se stesse. La fiducia tra il sindaco e la sua giunta si è rotta da un pezzo ed è molto grave che solo adesso, in piena campagna elettorale, il sindaco si preoccupi di rimuovere quegli ‘ostacoli’ – come lui stesso li chiama nel suo slogan elettorale. Non serviva di certo la pubblicazione delle liste elettorali per certificare chi sono gli ‘ostacoli’: la verità è che il sindaco e i suoi ‘ostacoli’ sono esattamente due facce della stessa medaglia, ovvero l’amministrazione targata Di Girolamo-Ginoble che pensa di prendere in giro i rosetani.  Se l’obiettivo dell’amministrazione fossero stati il buon governo e il bene dei rosetani Di Girolamo avrebbe dovuto e potuto agire molto tempo fa e prendere in mano la situazione, visto che la spaccatura che ha dilaniato il suo mandato è sotto gli occhi di tutti da tempo. Ora questa decisione elettorale e tardiva è solo una presa in giro per i rosetani”.

Così il consigliere comunale e candidato sindaco Mario Nugnes commenta la revoca degli assessori Petrini e Vannucci da parte del sindaco Sabatino di Girolamo.

 

Read Previous

Lutto, a Montorio si è spento Amerigo Barnabei: è stato benvoluto da tutti

Read Next

Riello: Quaresimale scrive ai Ministri, subito un tavolo nazionale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: