TERAMO – Prima riunone della nuova maggioranza consiliare al Comune di Teramo. Presenti a Palazzo di Città i 4 nuovi consiglieri, che martedì prossimo entreranno ufficialmente in Assise civica. Per il resto c’era quasi tutto il nucleo storico con un clima a quanto pare disteso e di rinnovata fiducia. Per taluni l’innesto delle nuove forze civiche, confluite nel progetto partito a giugno 2018, starebbe portando bene. Chissà.

Fa notizia che c’era Francesca Chiara Di Timoteo, che nonostante abbia lasciato il gruppo Insieme Possiamo, entrando nel gruppo Misto, ha deciso di rimanere in maggioranza, pur dicendo di voler portare avanti un atteggiamento critico, riservandosi fasi di flessibilità.

Clima disteso dicevamo, anche se poi qualcuno ha azzardato battute sulla presenza di talune facce tristi. Chissà chi, poi?

Battute a parte, comunque, la riunione si sarebbe incardinata in un binario di  assoluta tranquillità, per finire col promettersi presto una uscita a cena tutti assieme.

Durante la serata il Sindaco D’Alberto ha soprattutto parlato della due giorni di meeting, in corso di programmazione, che dovrebbe serrare le fila e chiudere i programmi. Data ancora incerta ma dovrebbe tenersi attorno al 22,23 febbraio prossimi.

Alla riunione non era presente Italia Viva: il gruppo sta aspettando un chiarimento definitivo con il Primo cittadino prima di fare le opportune scelte. E’ pur vero che il loro, come è stato recentemente definito dall’ex deputato Tommaso Ginoble, dovrebbe essere un appoggio decisamente flessibile, per usare una parola che va molto di moda ultimamente. Quindi vedremo i tre di Italia Viva, martedì prossimo, probabilmente seduti come sempre negli sranni della maggioranza, a meno di sorprese.