Villa Pavone, somme vendita lotto per realizzare marciapiedi in via Pirelli: Corona rilancia proposta

TERAMO – Nell’ultimo Consiglio comunale il Comune di Teramo si è votato per la vendita di una porzione di lotto artigianale nella zona di Villa Pavone. Sull’argomento torna il Consigliere comunale Luca Corona che lancia una proposta: proventi di quella vendita possono essere inseriti per la realizzazione di opere di urbanizzazione, in particolar modo per la realizzazione dei marciapiedi che collegano la chiesa parrocchiale di Cartecchio con il centro abitativo di Villa Pavone in via Pirelli.
“Questa scelta è dettata per la mancanza dei marciapiedi in quel tratto – spiega Corona – Mi sembra una proposta fattibile e che va a risolvere una problematica per le persone anziane. In un tratto infatti, vicino alla rotonda ipogea, non ci sono i marciapiedi e può essere pericoloso e camminare attraversare. Realizzando 80 metri di marciapiedi si crea un percorso protetto. Lo avevo proposto anche diversi consigli fa. Preparai anche un emendamento ma in quell’occasione c’era già un impegno di spesa e dovetti ritirarlo. Il Sindaco D’Alberto però era, e mi sembra lo sia ancora, favorevole a trovare una soluzione: con questa vendita porto avanti di nuovo la proposta e mi auspico che sia il Primo cittadino sia l’Assessore la prendano in considerazione. Le somme ci sono e non si toccano le casse comunali. Questo è un segnale forte che possono dare al quartiere a 360 gradi”.

Read Previous

Rifiuti, premiati i 181 Comuni ricicloni (68 rifiuti free): cresce la differenziata ma lontana da soglia 65%

Read Next

Fondi Viabilità, Casa dei Comuni e Italia Viva chiedono meno annunci e maggior chiarezza dalla Provincia