Calcio D, il S.N. Notaresco deve tornare al successo contro il “disperato” Forlì

Terz’ultima gara casalinga della stagione per il S.N. Notaresco che, domani, al “Vincenzo Savini” ospita il Forlì, compagine che è alla disperata caccia di punti per evitare di disputare i play out. I rossoblù del presidente Salvatore Di Giovanni, dopo la sconfitta di Vasto, cercano il pronto riscatto che deve passare, gioco forza, dal ritorno al gol, un’astinenza che dura oramai da 296 minuti, ovvero dal gol di Salvatori nel successo contro il Francavilla del 3 Marzo scorso. Di contro i romagnoli, tornati a Nicola Campedelli dopo la parentesi con Stefano Protti in panchina, si presentano in Abruzzo dopo due battute d’arresto consecutive ma con un organico di tutto rispetto nel quale spiccano le individualità dei centrocampisti Baldinini e Cascione, con quest’ultimo che ha una lunga carriera alle spalle tra serie B e C ed un campionato cadetto vinto con la maglia del Pescara e gli attaccanti Del Sante, Graziani ed Ambrosini, capocannoniere dei suoi con 14 centri che ha anche indossato la maglia del Teramo. “Affrontiamo una squadra partita con altre ambizioni – le parole del tecnico del S.N. Notaresco, Mirko Cudini – ma che ora si trova invischiata nelle parte calda della classifica. Non è facile raddrizzare una stagione nata male ma il Forlì è una squadra importante con ottimi giocatori. Per questo ci attende una gara difficile e dura anche perché mancano sempre meno giornate e tutti vogliono arrivare al proprio obiettivo. Dobbiamo pensare al nostro anche perché arriviamo da una sconfitta che ci brucia, vogliamo riprendere il nostro cammino. Il gol ci manca da un po’ di tempo, è vero e potrebbe essere una conseguenza per tornare al successo”. Il tecnico rossoblù dovrà rinunciare solo agli infortunati di lungo corso, i due under Leonzi e Martinelli mentre Cancelli ha ripreso a lavorare con il gruppo e Fabriani e Blando si sono riaggregati ai compagni giovedì dopo aver preso parte ad un mini raduno con la Rappresentativa Nazionale Under 18 allenata da Tiziano De Patre. La gara di andata, giocata al “Tullo Morgagni”, lo scorso 2 Dicembre, terminò senza reti ma non fu avara di occasioni da rete con la formazione rossoblù che, specie nel primo tempo, avrebbe meritato di passare in vantaggi. Un solo ex presente nella sfida. Si tratta dell’attaccante, classe 1995, nativo di Pescara ed ora al Forlì, Marco Di Benedetto che è stato alla corte del presidente Salvatore Di Giovanni per due stagioni totalizzando, complessivamente, 38 presenze e 10 reti. Prima del via sarà osservato, così come su tutti i campi, un minuto di raccoglimento, disposto dal Presidente Federale, Gabriele Gravina, in occasione del decennale della tragedia de L’Aquila per commemorare le 309 vittime del sisma e in ricordo di tutte le vittime delle catastrofi che hanno flagellato l’Italia. La gara S.N. Notaresco – Forlì, in programma domani alle ore 15 allo stadio “Vincenzo Savini” sarà diretta da Giacomo Casalini di Pontedera.

Read Previous

Serie D, nel Girone F siamo al momento clou della stagione

Read Next

Ciclismo, 100 allievi sui pedali attesi ad Alba Adriatica per la 32° edizione della Coppa del Mare