Breaking News :

Sant’Onofrio di Campli, giovedì presentazione del nuovo libro di Nicolino Farina “Fermatavi Alquanto – Il Cucù…”

CAMPLI – A cura dell’Associazione Sportiva Culturale “La Fionda di Floriano”, unitamente alla ProLoco di S. Onofrio, verrà presentato Giovedì 5 dicembre alle ore 20,30, a S. Onofrio di Campli presso la “Casa del Cittadino”, il nuovo libro di Nicolino Farina “Fermatavi Alquanto – Il Cucù dalla Torre degli Asinelli al Grattaculo tra Gnaf e Bum”, edito da Artemia Nuova Editrice.

Dove è quando è nato il gioco del Cucù? Chi ha stampato per primo le speciali carte che, tra Settecento e Ottocento, si conoscevano in tutta Europa? Perché, oggi in Italia, solo a Campli e a Montorio al Vomano è rimasta la tradizione del Cucù? Per quali motivi Campli ha saputo caratterizzare così tanto le sue carte da Cucù? Quanti mazzi antichi oggi si conoscono? Come mai in Svezia e Giappone si stampano carte da gioco per il Cucù? Quali significati arcani hanno le figure delle carte? Questi sono alcuni degli interrogativi ai quali l’evento saprà dare una risposta esaudiente.

«… l’antico gioco con le specifiche carte del Cucù, per la sua specificità e attuale rarità rappresenta uno scrigno d’interesse che può restituirci un capitolo della storia dell’antropologia culturale assai interessante. Ecco, allora, la necessità di una pubblicazione che si propone di spiegare con semplicità e profondità tutti gli aspetti legati allo speciale mazzo di carte, compresi il simbolismo, l’iconografia, la storia e le regole.

… Il lavoro presentato si inserisce in quel grande filone della storia sociale che studia l’evoluzione, la “lunga durata” concepita da Fernand Braudel, delle mentalità, delle usanze delle costruzioni simboliche e culturali che hanno attraversato i secoli, stratificando segni, significati, comportamenti sociali, definendo e codificando regole e sanzioni».

Saranno presenti: Nicolino Farina autore
Teresa Orsini editrice

modera l’incontro Gabriella Micioni

Nicolino Farina

Read Previous

Ponte sul Vomano, Di Marco tuona contro Provincia: ci manca di rispetto, vogliamo sapere se l’opera si farà o meno

Read Next

Incidente sul lavoro a Colonnella, Cgil: ancora una vittima, mancano controlli, è un bollettino di guerra