Migranti positivi al Covid, Testa e Sigismondi: Abruzzo messo in pericolo

PESCARA – “A Gissi 16 migranti, su 50, sono risultati positivi al Covid. E la notizia basta a confermare la scelleratezza ed il fallimento del Governo nazionale nella gestione di così tante persone in arrivo nella nostra regione. Solo domenica scorsa avevamo evidenziato la totale mancanza di responsabilità del Governo sulla questione estremamente delicata della collocazione e degli adeguati controlli sanitari da effettuare, ed avevamo ragione a non fidarci. Dopo i riscontri di positività al Covid nei Comuni di Pettorano sul Gizio e di Moscufo, ora anche in provincia di Chieti dobbiamo purtroppo prendere atto di altri numerosi casi, e tocca tornare a denunciare una situazione che, evidentemente, sta sfuggendo di mano e che rischia seriamente di mettere in pericolo tutto l’Abruzzo. Ricordiamo come la Regione abbia ampiamente chiesto garanzie al Governo nazionale allo scopo di evitare recidive di focolai e ,dunque, di situazioni difficili da controllare, e rassicurazioni sono giunte, hainoi solo a parole, visto che vengono smentite dai fatti. Denunciamo, altresì, il silenzio assordante dei rappresentanti istituzionali, a vario livello, del centrosinistra che nulla dicono e nulla fanno per tentare di sopperire alla incompetenza del loro Governo”.

La nota del coordinatore regionale di Fratelli d’Italia, Etelwardo Sigismondi e del capogruppo in Consiglio regionale, Guerino Testa.

Read Previous

Ex Manicomio, approvata delibera che ratifica accordo di programma tra Comune, Università ed Asl: l’intervento di Pilotti

Read Next

Coni Abruzzo, sono ancora fermi gli sports di contatto