TERAMO – La situazione complessa del trasferimento delle famiglie dalle strutture recettive agli alloggi assegnati, è stato l’oggetto di un incontro con la stampa, tenutosi questa mattina dal sindaco di Teramo, Gianguido D’Alberto.

Il primo dato, concordato nel corso di un incontro con i vertici della Protezione Civile Nazionale, è la proroga dei termini di trasferimento, che causa Covid, si protrarrà, in via definitiva, al 31 luglio. Per la riattivazione di un percorso non traumatico per le famiglie, inoltre, il sindaco ha richiesto la copertura delle spese attraverso l’anticipazione di cassa di almeno due mensilità.

Relativamente alla complessa assegnazione degli alloggi regionali, il sindaco ha informato che nella prossima settimana verrà pubblicato il secondo bando, invitando tutte le famiglie aventi diritto a partecipare perché, ha detto D’Alberto, se non verrà raggiunto il numero di assegnatari previsto (si parla di 35 alloggi) si procederà d’ufficio.

Lunedì si terrà un incontro con la Presidente dell’Ater Teramo Maria Ceci per definire gli ultimi aspetti.

ASCOLTA GIANGUIDO D’ALBERTO