Riserva Borsacchio, silenzio sulla gestione: la Ciancaione presenta una mozione

ROSETO – Presentata una mozione per aprire il dibattito in consiglio comunale sulle attività che valorizzano la Riserva naturale del Borsacchio.

“L’amministrazione comunale nel mese di novembre 2019”, esordisce la consigliera Rosaria Ciancaione, “ha pubblicato l’avviso per manifestare la volontà di individuare associazioni ambientaliste cui affidare a titolo gratuito attività finalizzate alla tutela, valorizzazione e pubblicizzazione della Riserva naturale del Borsacchio per un periodo di tre anni, con decadenza all’approvazione del Piano di Assetto naturalistico”.

Risulta presentato un unico progetto di rete con ben 20 associazioni ambientaliste, a partire dalle Guide del Borsacchio, che tengono pulita costantemente la spiaggia della Riserva, organizzando anche eventi ed incontri, con i tanti volontari che amano la nostra città e le bellezze offerte da una natura generosa, ma, dell’affidamento non c’è traccia

Sono passati oltre sei mesi dalla scadenza del bando e non si capisce perché non si proceda visto che il sindaco all’indomani della pubblicazione del bando ebbe a dichiarare sulla stampa di aver assunto tale decisione per dare prospettive di più ampio respiro alla programmazione delle attività nell’area del Borsacchio, poiché garantire la continuità di promozione dell’area significava poter calendarizzazione attività sul lungo periodo a beneficio dello sviluppo turistico ed economico della riserva.

Evidentemente piace all’amministrazione fare proclami cui non seguono azioni concrete.

A questo punto sorge spontaneo porsi qualche domanda. Non piace il progetto? Non piacciono le 20 associazioni che si sono aggregare per presentare il progetto? Come pensa l’Amministrazione comunale di gestire le spiagge libere, compresa quella meravigliosa della Riserva anche tenendo conto del periodo in cui viviamo caratterizzato dai problemi causati dal coronavirus?

Abbiamo chiesto all’amministrazione qualche giorno fa sulla stampa e in consiglio cosa intendeva fare in proposito vista la stagione estiva iniziata ma nessuna risposta c’è stata. Con la mozione apriremo il dibattito in Consiglio Comunale e sentiremo le argomentazioni della maggioranza che non potrà più nascondersi dietro al silenzio.

“Un silenzio”, conclude Rosaria Ciancaione, “che impedisce perfino di procurare finanziamenti di sostegno ai progetti di tutela e di promozione e valorizzazione della Riserva che potrebbero essere portati avanti. Un’amministrazione che non si preoccupa del danno di dimensioni veramente inaccettabili che questo modo di operare comporta significa che non può governare la Città”

Read Previous

FOTO | Teramo e il degrado: vince la “Zozzoni Hit Parade” chi ha sporcato il campetto di Villa Mosca

Read Next

Dall’Abruzzo a Civitavecchia per contestare il futuro “fossile” dell’Italia: urgente fermare il cambiamenti climatico!