Teramo, mozione di Luzii (Italia Viva) sui finanziamenti agevolati per riqualificazione energetica di edifici pubblici

TERAMO –  Mozione sull’attivazione di “finanziamenti a tasso agevolato per gli interventi di efficienza energetica e di efficientamento e risparmio idrico su edifici pubblici”, così come previsto da un Decreto Ministeriale, presentata dal consigliere comunale di Italia Viva Teramo, Giovanni Luzii, per discuterla nel prossimo Consiglio comunale. Nella mozione si fa riferimento all’opportunità offerta da tale decreto, per la riqualificazione energetica degli immobili pubblici quali scuole, impianti sportivi e strutture sanitarie.

Nel dettaglio, si spiega nella mozione, il decreto attuativo consente (fra gli altri) il finanziamento dei seguenti interventi:

  • isolamento termico di superfici opache;

  • sostituzione di chiusure trasparenti;

  • installazione di sistemi di schermatura e/o ombreggiamento di chiusure trasparenti;

  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con generatori di calore a condensazione, pompe di calore (elettriche o a gas), impianti alimentati a biomassa;

  • installazione di impianti di cogenerazione o trigenerazione;

  • installazione di collettori solari termici, anche abbinati a sistemi di solar cooling;

  • sostituzione di scaldacqua elettrici con scaldacqua a pompa di calore;

  • riqualificazione degli impianti di illuminazione;

  • installazione di sistemi di  termoregolazione e contabilizzazione del calore;

  • installazione di sistemi BACS di automazione;

  • sistemi per la raccolta delle acque piovane per uso irriguo e/o per gli scarichi sanitari;

  • sistemi di riduzione di flusso, di controllo di portata, di controllo della temperatura dell’acqua;

  • apparecchi sanitari con cassette a doppio scarico aventi scarico completo di massimo 6 litri e scarico ridotto di massimo 3 litri;

  • sistemi di monitoraggio dei consumi idrici;

  • sostituzione dei sistemi e dei punti di irrigazione con altri a risparmio idrico;

  • sostituzione delle pompe con modelli certificati ad alta efficienza energetica;

  • sostituzione delle specie vegetali irrigate con altre a richiesta di irrigazione ridotta almeno del 50%;

  • installazione di sistemi di controllo della pioggia e umidità del terreno da irrigare;

Possono essere finanziati, inoltre, anche interventi di adeguamento sismico.

Con la mozione di chiede, pertanto, di “procedere sollecitamente allo sfruttamento delle misure di cui al Decreto Ministeriale 11 febbraio 2021 dei Ministri dell’Ambiente e dell’Economia e Finanze, autorizzando per l’effetto i dirigenti competenti a voler predisporre tutta la documentazione necessaria all’inoltro delle domande al Ministero dell’Ambiente, così come disciplinata nel Decreto attuativo”.

Read Previous

“Non cadere nella rete”: i rischi del web spiegati ai ragazzi della secondaria di Isola del Gran Sasso

Read Next

Tribunale di Teramo, il Ministero di Giustizia accoglie l’appello di Berardini sulla carenza di personale