Marinelli (PD Abruzzo) su emendamento Salvini: “Proposta irresponsabile e irricevibile” 

PESCARA – “Fortunatamente ha avuto soltanto poche ore di vita l’emendamento vergogna della Lega, primo firmatario Salvini, che tutelava esclusivamente i datori di lavoro di fronte alla gestione dell’emergenza Coronavirus, scaricando responsabilità civili e penali sulle spalle dei medici e degli operatori sanitari”: comincia così la dichiarazione di Daniele Marinelli, responsabile Economia e lavoro del Partito Democratico abruzzese.

Per Marinelli si tratta di “una proposta irresponsabile e irricevibile che delegittimava proprio le categorie che con il loro sacrificio stanno tenendo in piedi il nostro sistema sanitario, offrendo un contributo enorme per contenere e sconfiggere il virus, spesso senza poter usufruire di sufficienti dispositivi di protezione personale e troppe volte al prezzo della loro stessa salute. Un pugno nello stomaco che ha immediatamente generato sconcerto e giuste reazioni, in particolare nel mondo sindacale, tanto da costringere i firmatari a fare marcia indietro, ritirando un emendamento che aveva il sapore amaro dell’insulto. Come spesso capita, la retorica e la propaganda – di cui il leader della Lega è maestro indiscusso – si arrestano bruscamente di fronte alla realtà, rivelando un pericoloso mix di incompetenza, insensibilità e inciviltà, di cui almeno in questa occasione avremmo fatto volentieri a meno.  Qualche giorno fa il senatore Salvini in una delle sue esternazioni sui social dichiarava che per la ricostruzione ci sarà bisogno dei migliori, chiedendo a ognuno di valutare se i migliori siano già tutti al lavoro o se altri andranno coinvolti. Al riguardo c’eravamo già fatti un’idea, ma a seguito di questa ridicola vicenda quell’idea è diventata una certezza: per ripartire l’Italia avrà bisogno di una grande mobilitazione di energie e competenze e l’emendamento vergogna della Lega chiarisce perfettamente di chi e di cosa il nostro Paese non avrà certamente bisogno”.

 

Ufficio stampa Pd Abruzzo

Read Previous

Teramo, in tre supermercati Conad attivati dalla clientela buoni pasto da 30 euro

Read Next

Misure solidarietà, Fratelli d’Italia Teramo contro campagna mediatica PD: sciacallaggio