TERAMO – Prosegue l’opera di rafforzamento della S.S.D. Città di Teramo che, dopo i recenti innesti di Furlan e di Spinozzi, innerva il pacchetto offensivo, assicurandosi le prestazioni sportive
dell’attaccante Francesco Petrarulo.
Classe 1998, originario di Amandola (FM), dopo essere cresciuto nelle giovanili dell’Ascoli, ha vestito le maglie di Monticelli, Notaresco e Castelfidardo, sempre in Serie D, quindi con Alba Adriatica, Sangiustese, Flacco Pescara e Spoltore in Eccellenza, iniziando la stagione attuale nel Pontevomano.
«La possibilità è nata tramite il mister Pomante – le sue prime dichiarazioni – che mi ha spiegato con accuratezza il progetto attraverso anche il Ds D’Ercole, anche se già ad inizio stagione c’erano stati dei sondaggi in merito. In campo le mie caratteristiche sono quelle di essere una prima punta di piede destro, che attacca la profondità ma che sa aiutare anche la squadra durante l’esecuzione della manovra. Per me è la prima volta in Promozione, sono particolarmente motivato, è una ghiotta opportunità per il progetto e per quello che ha sempre rappresentato Teramo nel panorama calcistico, il resto dovrò dimostrarlo sul campo. Fisicamente mi sento bene e sono nella condizione di poter dare subito una mano ai compagni, qualora il mister volesse».
Il benvenuto del dirigente del club Enrico Valleriani: «Siamo contenti di accogliere Francesco nella nostra famiglia, lo riteniamo un elemento valido che ha sposato il nostro progetto, in grado di poter offrire il giusto contributo alla causa. È un’operazione, questa, che sottolinea, una volta di più, anche la volontà della società di intessere buone relazioni con tutte le realtà limitrofe».
La società, nel contempo, saluta il portiere Donateo ed il centrocampista Tato, ringraziandoli per l’impegno profuso in questi mesi e augurando loro le migliori fortune professionali e umane.
Petrarulo sarà regolarmente a disposizione in vista del prossimo incontro di campionato contro il Pianella – Ufficio Stampa