Tokyo Vela, trionfano Tita-Banti: nel quinto oro italiano c’è la mano del giuliese Francesco Ettorre

TERAMO – E’ arrivata la quinta medaglia d’oro di Tokyo per gli azzurri, la prima per la vela azzurra nella Finale Medal Race. E’ stato un trionfo meritatissimo per la coppia mista italiana, che ci inorgoglisce ancora di più ricordando che, al vertice della FIV, c’è un abruzzese, il giuliese Francesco Ettorre (nella foto a margine – ndr) 50 anni, rieletto il 19 dicembre scorso, a coronamento dell’ottimo lavoro svolto nel primo quadriennio della sua presidenza.

La rielezione al timone della Federvela, ha rappresentato, senza alcun dubbio, il giusto riconoscimento del lavoro ben svolto e contrassegnato da una visione moderna, coraggiosa e lungimirante dell’intero movimento velico, firmato dalle idee e dall’operato di Francesco Ettorre, cresciuto nel Circolo Nautico “Vincenzo Migliori” di Giulianova.

Il trionfo di Ruggero Tita e di Caterina Banti, pertanto, costituisce un motivo di rinnovato orgoglio non soltanto per la città di Giulianova, nella quale il presidente Ettorre vive e lavora, ma per l’intero Abruzzo, ancora più protagonista di ieri, a Tokyo.

(nella foto il presidente Francesco Ettorre)

Read Previous

Incendio a Pescara, accendono un fuoco nella Riserva per un selfie

Read Next

Con l’omaggio alla musica brasiliana si apre a Roseto il XXVIII Adriatico Music Festival

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: