TERAMO – Custodi per due ore della Villa Comunale, o degli scavi archeologici in piazza Sant’Anna, o cittadini affaccendati nelle pulizie e nel decoro cittadino. Sono alcune delle mansioni o prestazioni, qualsivoglia, che ogni teramano, in modo volontario, potrebbe portare avanti. Naturalmente iscrivendosi in un albo dei volontari civici. Esistono in tantissimi comuni d’Italia. A Teramo si sta pensando ad un progetto similare con un regolamento in corso di preparazione e da presentare in Consiglio comunale. Potranno iscriversi all’Albo Comunale dei Volontari Civici tutti i cittadini che intendono dare la propria disponibilità allo svolgimento di attività di pubblico interesse e che abbiano i requisiti. Il Servizio Civico Comunale può anche riguardare il supporto alle attività degli uffici comunali, tra cui le manifestazioni pubbliche a carattere sociale, sportivo, culturale, organizzate e patrocinate dal Comune e via discorrendo.