Fase 2, appello del Cittadino Governante a Marsilio e Costantini: quarantena per chi rientra in Abruzzo

GIULIANOVA – L’ultimo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri emesso il 26 aprile 2020 nelle nuove misure per contrastare e contenere il diffondersi del COVID-19, alla lettera a dell’art. 1 consente in ogni caso “il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza”.
È evidente che in conseguenza di ciò  anche in Abruzzo ci saranno molti rientri di persone che ne hanno  sì diritto ma che, se provengono da zone  dove il virus è particolarmente presente, possono creare un rischio grave di ulteriore diffusione del contagio nella nostra Regione.
Per questa ragione a tutela della salute pubblica è importante che il Governatore dell’Abruzzo Marco Marsilio emani un’Ordinanza regionale che regoli i rientri da altre regioni disponendo oltre alla registrazione della persona tornata anche l’isolamento della stessa per 14 giorni a casa.
È importante che questo provvedimento di natura preventiva venga preso a livello regionale in quanto ordinanze comunali a macchia di leopardo non avrebbero la stessa efficacia considerata la possibilità di spostarsi da un comune all’altro consentita dal nuovo DPCM.
I cittadini sapranno comprendere che questo ulteriore sacrificio è necessario per contenere i rischi e per evitare di vanificare i frutti dello stare a casa di questi due mesi.
Il gruppo consiliare del Cittadino Governante rivolge un appello al Governatore  Marsilio affinché emetta immediatamente un’ordinanza che si occupi del suddetto tema  e invita il Sindaco Costantini a farsi parte diligente in tal senso presso la Regione Abruzzo.

IL CITTADINO GOVERNANTE
associazione di cultura politica

Read Previous

Coronavirus, in Abruzzo altri 32 casi ma nessuno nella Asl di Teramo: i positivi sono circa 3.000 e le vittime 330 (+3)

Read Next

FOTO e VIDEO | Coronavirus, l’andamento del contagio in Abruzzo al 3 maggio