STOP RINCARI AUTOSTRADE, PER CNA-FITA BISOGNA CHIUDERE IN FRETTA TRATTATIVA CON GESTORE E ANAS

PESCARA – “Un passo in avanti, per cercare di chiudere entro la fine di febbraio un accordo che salvaguardi i diritti degli utenti”. Lo dice il presidente regionale di Cna Fita Abruzzo, Gianluca Carota, commentando la decisione della società concessionaria delle autostrade A24 e A25, Strada dei parchi SpA, di sterilizzare fino al 28 febbraio prossimo gli annunciati aumenti lungo le due tratte. Gli autotrasportatori della Cna, in prima fila in questi mesi – assieme ai sindaci di Abruzzo e Lazio – nella battaglia contro i rincari “sollecitano a questo punto i tre soggetti coinvolti, cioè gestore, ministero delle Infrastrutture e Anas, a trovare un’intesa che faccia salvo il diritto degli utenti, imprese di trasporto e cittadini, a non dover subire continui rincari, con pesanti ricadute sui proprio bilanci, familiari o aziendali”.

 

Read Previous

TERAMO, SIT IN DEI PENSIONATI DOMANI DINANZI ALLA PREFETTURA

Read Next

POLISERVICE, VARIA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA PER I COMUNI COSTIERI: CONTRO L’ABBANDONO RIFIUTI ARRIVANO LE FOTOTRAPPOLE