In relazione alle dichiarazioni rilasciate dall’Assessore Nicola Campitelli in merito alla condivisione e al sostanziale accordo con gli Ordini degli Architetti PPC abruzzesi sul testo della legge regionale “di semplificazione urbanistica” approvata il 29 settembre scorso, il Presidente della Federazione, Arch. Giustino Vallese, e i Presidenti degli Ordini di Chieti, Arch. Massimiliano Caraceni; L’Aquila, Arch. Edoardo Compagnone e Teramo, Arch. Raffaele Di Marcello, smentiscono categoricamente quanto affermato dall’assessore. “Dopo il convegno organizzato dagli Ordini abruzzesi, in collaborazione con l’INU – dichiarano i Presidenti – dove si è discusso, alla presenza dell’Assessore Campitelli, di quali dovessero essere gli elementi strategici e strutturanti di una nuova legge urbanistica regionale, che sostituisse l’obsoleta L.R. 18/83, con la Regione non ci sono state più interlocuzioni, ed il testo di legge che poi è stato portato all’approvazione, tra l’altro con profonde modifiche rispetto a quello originario, è stato posto all’attenzione degli Ordini da alcune associazioni, e non dalla Regione”. “Nel corso dell’audizione presso la Commissione Consiliare “Territorio, Ambiente e Infrastrutture” il presidente della Federazione degli Ordini, Giustino Vallese – specificano gli Ordini – ha esplicitato le criticità che gli enti ordinistici rilevavano sulla norma, criticandone la mancata condivisione e sottolineando la necessità di un testo normativo più ampio che affrontasse tutte le problematiche e le tematiche territoriali che l’attuale legge non affronta né, tantomeno, risolve”.
La Federazione e gli Ordini evidenziano, inoltre, come il testo approvato contenga ulteriori articoli, mai posti all’attenzione dei portatori di interesse, che impatteranno fortemente sull’attività urbanistica ed edilizia regionale creando, probabilmente, più problemi di quelli che la norma si propone di risolvere.
Gli Ordini professionali sottolineano, in conclusione, che il loro ruolo di enti pubblici che tutelano anche interessi diffusi, meriterebbe una maggiore attenzione dalla Regione, con un più ampio coinvolgimento sulle tematiche attinenti la pianificazione del territorio, l’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, ecc., e si augurano un inversione di rotta, rimanendo disponibili, come sempre, ad ogni occasione di confronto –
Il Presidente della Federazione degli Ordini degli Architetti PPC di Abruzzo e Molise Arch. Giustino Vallese I Presidenti degli Ordini degli Architetti PPC della Provincia di Chieti, Arch. Massimiliano Caraceni; L’Aquila, Arch. Edoardo Compagnone e Teramo, Arch. Raffaele Di Marcello