Torano Nuovo, approvato con un avanzo di gestione il bilancio consuntivo 2019

TORANO NUOVO – Si è svolto ‘in presenza’ presso la sala Consiliare dell’Ente, il Consiglio Comunale di Torano Nuovo.

In avvio di Consiglio il Sindaco, Anna Ciammariconi, ha relazionato all’Assemblea su tutte le misure adottate dall’Amministrazione durante il periodo di emergenza sanitaria. Ha ringraziato tutta la comunità per il senso di responsabilità dimostrato ed elogiato le numerose azioni di solidarietà; ha altresì evidenziato nel dettaglio l’impegno del Comune, della Protezione Civile e degli Uffici in questi mesi difficili. 

All’ordine del giorno, tra i nove punti in programma, anche l’approvazione del rendiconto di gestione dell’esercizio finanziario 2019, quest’ultimo approvato con i soli voti della maggioranza, per l’abbandono della seduta da parte dell’unico consigliere di minoranza.

Via libera dunque al rendiconto di gestione 2019 che chiude in positivo, con un avanzo di € 29.273,65 che permette di valutare la programmazione dell’attività futura. 

Il Consiglio Comunale nel corso della seduta ha approvato il complesso documento che coinvolge attività di verifica consuntiva di quanto svolto nell’esercizio appena passato.

Il rendiconto di gestione ha una funzione rendicontativa che vede per il passato anno la risultanza di gestione di due amministrazioni, il I° semestre di competenza della passata amministrazione e del II° semestre di competenza di questa Amministrazione.

Nel dettaglio, il Comune di Torano Nuovo ha registrato:

– l’accertamento di € 20.522,97 per il recupero dell’evasione dell’IMU;

– concesso circa € 10.000 di contributi alle Associazioni che hanno svolto manifestazioni sul territorio nel periodo estivo

– € 50.000 per i lavori di efficientamento energetico; 

– € 32.680 di liquidazioni di contributi per l’autonoma sistemazione (CAS);

– € 0,0 di spese per contenziosi.

“Anche nel 2019 – commenta il Vice Sindaco, con delega al bilancio, Sara Tamburrini – l’Amministrazione ha portato a casa un rendiconto in avanzo”. 

Tra gli altri punti, giova segnalare l’affidamento diretto della gestione del servizio di tesoreria con Poste Italiane SpA per la durata di 5 anni e richiesta dell’attivazione dello sportello ATM presso l’ufficio postale. 

Sono state ampiamente esternate preoccupazioni circa la drastica riduzione del servizio di sportello dell’istituto di credito e rappresentate le azioni intraprese dal Sindaco nei mesi scorsi al fine di denunciare i numerosi disagi arrecati e i disservizi alla comunità. Il Consiglio all’unanimità ha, quindi, approvato la risoluzione del Capogruppo di maggioranza, Matteo Spinelli, con cui si chiede ai vertici dell’istituto di credito di riampliare l’apertura degli sportelli. 

Read Previous

Ruzzo, PD a sostegno di D’Alberto. Di Pasquale: basta raccontare “favolette”

Read Next

FOTO | Le “finestre artistiche” dell’I.C. Corropoli-Colonnella-Controguerra: vicini anche se a distanza