Ente Porto di Giulianova, il pontile galleggiante verrà riservato ai diversamente abili

GIULIANOVA – Incontro operativo sul Porto di Giulianova tra il Sindaco Jwan Costantini, il Presidente della Provincia di Teramo Diego Di Bonaventura ed il Presidente e Vice Presidente dell’Ente Porto Valentino Ferrante e Fabrizio Bonaduce. Obiettivo dell’incontro era quello di delineare la procedura per destinare il pontile galleggiante che fu realizzato anni fa all’inizio del Molo Sud per il Servizio di Idrovolante, ad un importante Progetto Sociale in fase di sviluppo tra Ente Porto Giulianova, Circolo Nautico V.Migliori e Lega Navale Italiana.

La struttura sarà ricollocata sulla banchina di riva e permetterà di realizzare un pontile destinato ai portatori di handicap e costituirà la base per progetti di Scuola Vela dedicati ai soggetti diversamente abili, curati da Circolo Nautico v. Migliori e Lega Navale Italiana. Verrà stipulata un’apposita Convenzione tra Ente Porto e Provincia, ma nel frattempo un tavolo tecnico con un rappresentante del Circolo Nautico V. Migliori, l’Arch. Antonio Marchionni, un rappresentante della Lega Navale, l’Ing. Navale Andrea Patacca e il Vice Presidente dell’Ente Porto, ing. Fabrizio Bonaduce, sono già al lavoro da due settimane sul progetto.

Il presidente del Circolo Migliori, Avv. Sergio Valente, ha espresso “grande soddisfazione per il progetto sportivo in corso di realizzazione, ribadendo che Giulianova e il suo bacino portuale potranno sortire un radioso futuro soltanto attraverso la stretta collaborazione tra tutti gli Enti e Società interessate alla crescita”.

“Il progetto di inclusione sul quale si sta lavorando, dichiara il Presidente della Lega Navale Italiana di Giulianova, Marcello Sonaglia, porterà a Giulianova e a tutta la provincia nuove opportunità di crescita sportiva, sociale e turistica. Si tratta di un progetto, probabilmente unico nei porti d’Abruzzo, fortemente sentito dalla Lega Navale Italiana che rende me e il direttivo molto soddisfatti ed entusiasti di esserne parte attiva insieme all’Ente Porto e agli altri Enti”.

Sta collaborando alla realizzazione del progetto l’atleta Iwan Piccioni.

 

default

Read Previous

Sui vaccini fallimento di Marsilio e Verì: nessuna accusa all’Ordine degli Avvocati

Read Next

Covid, alla Asl di Teramo ricoveri aumentati in due settimane (da 90 a 166): focolaio al Mazzini ridimensionato, riorganizzata la rete ospedaliera