Shoah: dall’Abruzzo 55 studenti in viaggio ad Auschwitz

PESCARA – Dall’Abruzzo 55 ragazzi in un viaggio nella storia e nella memoria, per accompagnare le giovani generazioni alla comprensione del presente, un percorso di educazione alla cittadinanza che vede il suo momento più importante nel viaggio in treno verso Cracovia, per visitare l’ex lager di Auschwitz-Birkenau.

Il progetto, denominato ‘Promemoria_Auschwitz’, coinvolgerà quest’anno oltre 2.400 giovani provenienti da 9 regioni italiane: il viaggio della
delegazione di giovani abruzzesi comincerà il 4 febbraio e si concluderà il 10 febbraio.
Il progetto – ideato dall’Associazione Deina e realizzato a Pescara in collaborazione con ARCI Pescara – coinvolgerà studenti provenienti dal liceo D’Annunzio e dal liceo Galilei di Pescara e gode del patrocinio della Regione Abruzzo e della Provincia di Pescara, del patrocinio e del contributo del Comune di Pescara e del supporto di FlixBus Italia e Heart Solution. A Cracovia i giovani vivranno un intenso percorso che li
guiderà attraverso le fasi storiche che hanno preceduto la deportazione, fornendo loro strumenti di analisi e informazioni storiche. Con l’affiancamento di guide specializzate, visiteranno alcuni luoghi fondamentali per ripercorrere quel periodo storico: l’ex ghetto ebraico di Cracovia, la fabbrica-museo dedicata alla vita di Oskar Schindler e all’occupazione nazista della città di Cracovia, e il quartiere ebraico di Kazimierz. Una intera giornata sarà dedicata alla visita degli ex lager di Auschwitz e Birkenau, dove hanno perso la vita oltre un milione di persone.
Nel corso del viaggio i giovani scriveranno le proprie emozioni e rifletteranno sulle conoscenze acquisite, si confronteranno tra pari e con esperti, vedranno film e spettacoli teatrali e infine con una grande assemblea plenaria avranno la possibilità di confrontarsi su temi di attualità, e di riflettere sul loro ruolo di cittadini del presente. Il percorso prosegue al ritorno dal viaggio con momenti di restituzione alla cittadinanza organizzati dai partecipanti una volta tornati dal viaggio in cui condividere e ampliare i ragionamenti e le riflessioni maturate – ANSA –

Read Previous

Una poesia per Greta Thunberg

Read Next

Coronavirus, negativo il test sul bambino ricoverato a L’Aquila