COLONNELLA – Per i residenti del centro storico di Colonnella è stato praticamente un fulmine a cielo (non) sereno.

Le numerose antenne posizionate sulla struttura del vecchio serbatoio del Ruzzo destano più di una preoccupazione da molti anni. Molti gli appunti che risultano evidenti anche dal punto di vista estetico ed ambientale, oltre ai timori per la salute.

Alla situazione esistente si è aggiunta nella mattinata di oggi la presenza di tecnici ed operai pronti ad accedere presso il serbatoio per dare inizio ai lavori di adeguamento tecnologico di una stazione radio base per telefonia mobile cellulare della TIM.

A questo punto è scattata la protesta pacifica: i cittadini si sono posizionati fisicamente all’ingresso della zona impedendo di fatto l’accesso del camion che trasportava il cosiddetto “ragno” necessario per raggiungere le antenne da sostituire. All’ingresso del vicolo è stata posizionata anche un’auto di uno dei residenti. La situazione è rimasta in ogni caso pacifica e non ha generato tensioni.

Le ulteriori perplessità dei cittadini sono state relative alla assoluta mancanza di comunicazione nei loro confronti da parte dell’Amministrazione comunale dell’inizio dei nuovi adeguamenti.

Della situazione aveva preso contezza però  anche il Sindaco Leandro Pollastrelli che presa cognizione della documentazione e verificata l’incisione notevole dei lavori dal punto di vista ambientale e tecnico ha di fatto bloccato l’esecuzione degli stessi in attesa di attivare tutte le procedure per la verifica del caso.

La capogruppo di minoranza in Consiglio comunale Eleanna Pandolfelli chiederà un tavolo tecnico alla presenza di una rappresentanza dei residenti.

Duro il commento del Segretario del PD locale Ivano Di Benedetto: “I cittadini sono stati lasciati soli”

Le nuove antenne dunque per ora non saranno apposte ma, per i residenti del centro storico colonnellese, la situazione generale resta in ogni caso decisamente critica.

GUARDA I VIDEO E LE FOTO