PESCARA – “Non appena sarà pubblicata sul BURA scriveremo al Governo affinché proceda ad impugnare la nuova legge regionale anti-urbanistica portandola davanti alla Corte Costituzionale, così come accaduto altre volte – così il Forum H2O sul nuovo provvedimento varato dal Consiglio Regionale – È miope pensare ad un rilancio basato sul far west, come i cambi di destinazione d’uso a piacere che disegnano città e territori ‘arlecchino’ dove chiunque può fare qualsiasi cosa dappertutto. È segno di civiltà far sorgere un’attività artigianale con emissioni vicino ad un asilo? È logico esacerbare il traffico e il rumore, magari notturno, aprendo strutture commerciali in aree residenziali dove le persone acquistano un appartamento per stare tranquilli dopo una giornata di lavoro?”.
Il Forum H2O è l’organizzazione che aveva lanciato il primo allarme sulla norma, fin dall’avvio dell’iter in Commissione e che aveva evidenziato, assieme a tecnici ed esperti di istituzioni e altre associazioni di categoria, tutte le criticità del progetto di legge anche in audizione al Consiglio regionale. “Praticamente salta qualsiasi pianificazione urbanistica  – conclude il Forum – con conseguenze nefaste sulla vivibilità delle città e sull’ambiente. Facciamo appello affinché anche altre forze si uniscano a questa segnalazione al Governo per fermare questo scempio”.