Tortoreto, approvato il consuntivo 2019 con un avanzo di circa un milione

TORTORETO – Approvato in consiglio comunale a Tortoreto il bilancio consuntivo 2019. Un documento che nella relazione dell’assessore di competenza Francesco Marconi fotografa subito un avanzo di circa un milione di euro.  

Precisamene il risultato di amministrazione dell’esercizio 2019, presenta un avanzo di Euro 995.156,86. 

Tale avanzo è stato suddiviso nel seguente modo:

Composizione del risultato di amministrazione al 31 dicembre 2019
Fondo crediti di dubbia esazione al 31/12/2019             877.592,04
Fondo contenzioso             110.000,00
Altri accantonamenti (Indennità di fine mandato Sindaco)7.564,82

Nel conto economico della gestione sono rilevati i componenti positivi e negativi secondo criteri di competenza economica. Il conto economico del Comune di Tortoreto si chiude con un risultato di esercizio di € 322.350,44.

Il patrimonio è costituito dal complesso dei beni e dei rapporti giuridici attivi e passivi, suscettibili di una valutazione economica. La differenza tra attivo e passivo patrimoniale costituisce il patrimonio netto dell’ente. La gestione patrimoniale nel suo complesso è direttamente correlata con quella economica e ha lo scopo di evidenziare non solo la variazione nella consistenza delle varie voci dell’attivo e del passivo ma, in particolare, di correlare l’incremento o il decremento del patrimonio netto con il risultato economico dell’esercizio, così come risultante dal conto economico. Il conto del patrimonio del Comune di Tortoreto si chiude con un patrimonio netto di € 29.771.474,44.

In merito all’individuazione delle condizioni strutturalmente deficitarie, si considerano enti deficitari quelli che presentano gravi ed incontrovertibili condizioni di squilibrio rilevabili da apposita tabella, da allegare al certificato sul rendiconto della gestione, contenente parametri obiettivi dei quali almeno la metà presentino valori deficitari. Il Comune di Tortoreto ha rispettato 7 su 8 parametri e pertanto non è “Ente strutturalmente deficitario”.

Il Revisore dei Conti, attestando la corrispondenza del rendiconto alle risultanze della gestione, ha rilasciato parere favorevole per l’approvazione del rendiconto dell’esercizio finanziario 2019. Nel riferire all’assise del parere favorevole espresso dal Revisore dei Conti in merito allo strumento economico-finanziario, si sottolinea la consapevolezza, da parte dell’intera Amministrazione comunale, di aver cercato di gestire la cosa pubblica nel migliore dei modi, nella totale trasparenza e con la ferma volontà di voler dare ai propri concittadini tutti quei servizi ed interventi tesi a migliorarne la qualità della vita. Ci stiamo adoperando con costanza e con rettitudine innanzitutto a raggiungere tutti gli obiettivi prefissati. Nel 2019 abbiamo assicurato tutti i servizi anche quelli destinati alle classi sociali più deboli: dalle mense scolastiche, ai servizi di assistenza scolastica, assistenza agli studenti diversamente abili, spese per fitto per abitazioni non pubbliche, servizi per l’integrazione sociale, servizi relativi agli accordi di genere, ecc..

Per quanto riguarda LA RISCOSSIONE COATTIVA, si riporta di seguito l’attività svolta nell’anno 2019:

ANNO 2019caricodiscaricatoriscossoresiduo% di riscossione
ufficio tributi 

(Imu e Tari)

2.170.987,19195.542,94699.920,261.275.523,9954,87%
Polizia Municipale CDS -sanzioni amministrative221.529,4311.165,5720.529,46189.834,4010,81%
TOTALI2.392.516,62206.708,51720.449,721.465.358,3965,69%

Infine, si riporta di seguito la tabella riepilogativa delle somme incassate nell’anno 2019, per i tributi comunali in oggetto e derivanti sia dall’attività ordinaria che dall’attività di recupero (solleciti, accertamenti):

TIA/TARI INCASSATO ATTIVITA’ ORDINARIA  INCASSATO ATTIVITA’ RECUPERO 
ANNO 20192.641.876,79457.028,52
ICI/IMU/TASI INCASSATO ATTIVITA’ ORDINARIA  INCASSATO ATTIVITA’ RECUPERO 
ANNO 20195.349.708,151.071.931,97

I.M.U. – IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA

Sono stati elaborati e notificati n. 1.762 avvisi di accertamento I.M.U. annualità 2014 per un importo totale pari ad € 1.635.457,00. 

Sono stati accordate ad alcune grandi società presenti nel territorio le seguenti rateizzazioni:

  • somme dovute dal 2008 al 2017 per un importo pari ad € 257.751,00 in 60 rate mensili di importo pari ad € 4.295,85;
  • somme dovute dal 2013 al 2016 per un importo pari ad € 1.090.121,00 in n. 72 rate mensili di importo pari ad € 15.140,57;
  • somme dovute dal 2014 al 2019 per un importo pari ad € 1.554.036,00 in n. 72 rate mensili di importo pari ad € 21.584,00;
  • somme dovute dal 2006 al 2014 per un importo pari ad € 533.038,14 – accordo in itinere.

TARES/ TARI – TASSA RIFIUTI

Per l’annualità 2014:

  • sono stati inviati n. 335 avvisi di accertamenti TARI per omessa dichiarazione per l’importo totale di € 57.921,00, rilevando un incasso di € 22.994,00 alla data del 31.12.2019;
  • sono stati inviati n. 819 avvisi di accertamenti TARI per omesso versamento per l’importo totale di € 445.208,00, rilevando un incasso di € 32.460,00 alla data del 31.12.2019.  

Per l’annualità 2017, sono stati inviati n. 1.835 avvisi di solleciti di pagamento per l’importo totale di € 877.385,00, rilevando un incasso di € 122.415,98.  

Per le annualità 2015 e 2016, sono già stati inviati i solleciti di pagamento e si provvederà nell’anno 2020 all’invio degli avvisi di accertamento con le nuove modalità previste dalla legge finanziaria (accertamento esecutivo). Sempre nell’anno corrente si provvederà all’invio dei solleciti di pagamento per le annualità 2018 e 2019.

SPESA DI PERSONALE :

La spesa sostenuta nell’anno 2019 rientra nei limiti di cui all’art.1, comma 557 e 557 quater della Legge 296/2006. L’incidenza percentuale delle spese di personale rispetto alle spese correnti risulta inferiore al limite del 50% disposto dal l’art.28, comma 11 quater del D.L.201/2011:

Spese per Redditi da lavoro dipendente = 2.475.229,13

Spese correnti = 12.370.497,49

incidenza percentuale = 20,01 %

                          • INDEBITAMENTO 
                          • L’Ente ha rispettato il limite di indebitamento disposto dall’art. 204 del TUEL ed ha avuto la seguente evoluzione:

Consistenza del debito al 31/12/2018: € 10.336.488,42

Importo nuovi mutui contratti: € 1.213,914,16  (al netto della somma di € 651.090,40 che riguarda la reiscrizione in bilancio del mutuo già concesso dalla Cassa Depositi e Prestiti (Pos. N. 6004711/00) per lavori di messa in sicurezza della Discarica Comunale R.S.U. (delibera di Consiglio Comunale n. 30 del 13/06/2019) e che pertanto non costituisce nuovo indebitamento)

Importo quote capitale rimborsate: € 852.926,00

Consistenza del debito al 31/12/2019: € 10.697.476,58

SCOSTAMENTO TRA ACCERTAMENTI/IMPEGNI CON PREVISIONE DEFINITIVA

Dalla comparazione tra previsione definitiva e risultati consuntivi si osserva una buona capacità in sede previsionale dell’ente, pur osservando che in linea di principio, la mancata corrispondenza fra previsioni e risultanze, rientra nella normale fisiologia della gestione di bilancio e deriva anche dall’utilizzo del Fondo Pluriennale Vincolato.

DESCRIZIONE

Stanziamenti definitivi

Accertamenti/Impegni 2019

Differenza tra accertamenti e impegni con stanziamenti definitivi

Scostamento in percentuale

F.P.V. SPESE CORRENTI

          815.184,29   

 

 

 

F.P.V. SPESE IN CONTO CAPITALE

      2.309.384,53   

 

 

 

UTILIZZO AVANZO DI AMMINISTRAZIONE

           14.284,23   

 

 

 

Entrate Tributarie

    11.382.532,25   

12.436.528,74   

1.053.996,49   

9,26%

Trasferimenti correnti

         260.843,35   

    207.404,58   

– 53.438,77   

-20,49%

Entrate Extratributarie

      1.849.387,57   

  1.793.922,65   

– 55.464,92   

-3,00%

Entrate in conto capitale

      2.223.043,88   

947.784,56   

-1.275.259,32   

-57,37%

Entrate derivanti da accensioni  di prestiti

      1.951.173,72   

             1.865.004,56   

  86.169,16   

-4,42%

Anticipazioni tesoreria

      8.577.480,50   

             8.577.480,50   

                      

0,00%

Entrate da servizi per conto di terzi

      3.456.754,00   

             2.352.334,63   

-1.104.419,37   

-31,95%

TOTALE

  32.840.068,32   

          28.180.460,22   

   

 

Spese correnti

    13.137.079,54   

          12.370.497,49   

-766.582,05   

-5,84%

Spese in conto capitale

      6.815.828,28   

             2.545.816,02   

-4.270.012,26   

-62,65%

Spese per rimborso di prestiti

         852.926,00   

                852.926,00   

             

0,00%

Chiusura Anticipazioni tesoreria

      8.577.480,50   

             8.577.480,50   

                        

0,00%

Spese per servizi per conto di terzi

      3.456.754,00   

             2.352.334,63   

-1.104.419,37   

-31,95%

TOTALE

   32.840.068,32   

         26.699.054,6

Read Previous

Regione Abruzzo approva Rendiconto 2019 e DEFR. Liris: risultato storico

Read Next

VIDEO | Teramo, regolamento democrazia partecipata: la soddisfazione di Sara Falini ma niente partecipazione per i 16enni